Su di noi

Il Nuovo movimento europeo svizzero (Numes)

Il Nuovo movimento europeo svizzero è la sola organizzazione che si batte per l’ottenimento del diritto di voto europeo per le svizzere e gli svizzeri.

Organizzazione

Il Numes è presieduto da due copresidenti, il Consigliere nazionale zurighese Martin Naef e il vodese François Cherix. La rete di Numes si estende nel Parlamento e all’interno degli ambienti economici, scientifici e culturale. Può altresì contare sull’appoggio di più di 3000 membri riuniti in sezioni e gruppi regionali così come su un’organizzazione giovanile molto attiva, la Young European Swiss (yes).

Visione

La missione di Numes consiste nel lanciare e far progredire attivamente il processo di preparazione interna ed esterna che condurrà a un’adesione della Svizzera all’UE nel miglior momento e alle migliori condizioni economiche, sociali e istituzionali possibili.  

Successo di Numes

Il Numes si è impegnato attivamente in occasione delle quattro votazioni popolari sull’avvicinamento bilaterale all’UE difendendo posizioni chiaramente pro europee. Durante i suoi primi dieci anni di esistenza, il Numes ha portato un numero considerevole di personalità politiche, economiche, scientifiche e culturali come pure rappresentanti della collettività a dichiararsi apertamente a favore dell’adesione.

Rete internazionale 
Il Numes è la sezione svizzera del Mouvement européen international (MEI) e del’Union européenne des fédéralistes (UEF). Attraverso queste organizzazioni, il Numes si impegna anche a favore di un migliore coinvolgimento delle cittadine e dei cittadini nelle decisioni dell’UE. 

Young european swiss (yes)

In quanto organizzazione dei giovani di Numes, le attività di yes mirano a informare e sensibilizzare i giovani svizzeri sulle questioni europee in maniera semplice, concreta e ludica. La yes incarna la “generazione europa”, quella che beneficia di 60 anni di pace sul continente europeo e quella che vuole contribuire attivamente a foggiare un avvenire europeo comune.

Non ci sono commenti

Your email will not be published
Cancel reply