Dossiers > Edito del 8 novembre 2018

Dettagli articolo:

  • 12th November 2018 - 09:05 GMT
Blog

Edito del 8 novembre 2018

Cari lettori,

Il Nuovo Movimento Europeo Svizzera (Numes) pubblica oggi la sua tabella di marcia per la politica europea attuale e futura della Svizzera. Stiamo così segnando il secondo momento dell’anno dell’anniversario del 20° anniversario del Numes – questa volta politico, dopo quello più festoso del 5 maggio.

Il nostro continente è diviso tra il ritorno al nazionalismo e la ricerca dell’integrazione europea. Il Numes invita la Svizzera a scegliere da che parte stare: deve difendere i nostri valori comuni europei e contribuire al successo dell’Unione europea, da cui dipende fortemente la sua stessa Unione europea. La tabella di marcia europea Numes propone otto misure politiche e sociali per promuovere l’informazione e il dibattito sulle questioni europee.

Il crescente nazionalismo deve essere combattuto, soprattutto nelle future votazioni popolari. Il Numes respinge con veemenza l’iniziativa contro i diritti umani messa al voto il 25 novembre e incoraggia tutti voi ad andare a votare e farlo accadere! Inoltre, ci prepariamo anche a lottare contro il referendum sulla revisione della legge sulle armi e contro l’iniziativa di porre fine all’accordo sulla libera circolazione delle persone.

Il Numes si impegna per una Svizzera aperta, integrata in Europa e che difende i valori europei. Siamo determinati ad opporsi a qualsiasi tentativo di isolamento e invitiamo tutti gli attori politici a sviluppare finalmente una strategia politica europea degna di questo nome. Chiediamo pertanto la rapida conclusione di un accordo istituzionale e la riapertura delle discussioni sull’adesione della Svizzera all’UE.

Buona lettura!

 

Raphaël Bez

Co-Segretario generale del Numes

 

Non ci sono commenti

Your email will not be published
Cancel reply